La prima espansione di Gwent introduce i personaggi di The Witcher 3: Blood and Wine

gwent s first expansion introduces characters from witcher 3

Gwent

18 marzo 2019Il trailer di Gwent: Crimson Curse prende in giro nuovi personaggi e introduce nuove meccaniche.

Gwent, il gioco di carte basato sull'omonimo minigioco di The Witcher 3, riceverà la sua prima espansione alla fine di questo mese. Crimson Curse, che è vagamente basato sulla seconda espansione di The Witcher 3, Blood and Wine, porterà al gioco il suo primo set di nuove carte dalla sua uscita nell'ottobre 2018.



Un nuovo trailer per l'espansione, che puoi controllare più in basso in questo articolo, mostra molti dei nuovi personaggi e meccaniche che si stanno facendo strada nel gioco. Oltre al vampiro superiore Detlaff e alla sua forma finale stranamente carnosa, nell'espansione saranno presenti diversi cavalieri di Toussaint e persino la duchessa Anna Henrietta.



Oltre a nuovi personaggi, ci saranno anche nuove meccaniche aggiunte al gioco. Sanguinamento sembra infliggere danni ai nemici adiacenti al tuo bersaglio, mentre lo scudo ti consente di proteggere gli alleati vicini. In linea con la loro tradizione di gioco, le unità Scoia'tael saranno in grado di avvelenare i nemici, probabilmente infliggendo danni nel tempo.

Molte delle 100 nuove carte – 31 neutrali e 14 per ciascuna delle cinque fazioni del gioco – sono già state rivelate. Molti di loro sembrano essere collegati a quel DLC di cui sopra, ma alcuni sono legati al più ampio universo di Witcher.

Miniatura di YouTube

Oltre ai personaggi che appaiono nel trailer, le recenti rivelazioni di carte includono Blood and Wine's Regis, così come Fauve e Coodcoodak, che compaiono nei romanzi di Witcher.

Coinvolgimi: Ecco i migliori giochi di carte su PC



Non sono più tornato a Gwent dall'uscita di Thronebreaker, la versione standalone del gioco per giocatore singolo. È stato lanciato a ottobre insieme alla versione completa del gioco, ma ora che la versione multiplayer ha il suo primo aggiornamento importante, tornerò per verificarlo (e poi inevitabilmente tornerò alla mia ultima prova di Witcher 3).