Total War: Rome 2 DLC guida

total war rome 2 dlc guide

Verdetti su ogni esercito e pacchetto campagna in modo da poter fare la scelta migliore

Due eserciti si scontrano insieme. I romani hanno i loro scudi mentre gli eserciti avversari hanno le lance puntate contro di loro.

Potrebbe non essere più il gioco storico di Total War più giocato, ma Total War: Rome II vuole ancora essere tuo amico. Tira ancora dentro un rispettabile 5.000 giocatori in media al giorno , che è circa un terzo di ciò che Three Kingdoms gestisce al momento. Lo immaginiamo Roma 2 mod aiutare in questo, così come la discreta libreria DLC.



Questo è un elenco completo di ogni fazione, unità e pacchetto campagna mai venduto per Rome II in ordine di uscita. Il nostro obiettivo qui è riassumere i punti chiave, insieme ai dettagli su ciò che lo distingue come espansione insieme alla nostra impressione generale sul fatto che valga la pena o meno di riprenderlo. La regola d'oro qui è che una vendita decente può perdonare la maggior parte delle cose e Rome 2 è abbastanza grande da beneficiare di eventi di sconti elevati ora, ma speriamo ancora che tu lo trovi utile.



Ricorda anche; I DLC di Total War sono diventati abbastanza faziosi / tematici, quindi il tuo chilometraggio può e varierà a seconda di ciò che viene offerto. Quindi, se non ti interessa gli stati greci, ad esempio, potresti non voler ricomprare questo, non importa quanto sia brillante la nostra raccomandazione.

Total War: Rome 2 DLC

Ecco un elenco di tutti i DLC di Rome 2 rilasciati fino ad oggi:

  • Blood & Gore
  • Pacchetto Cultura Tribù Nomadi
  • Pacchetto Cultura degli Stati Greci
  • Pacchetto campagna Hannibal at the Gates
  • Pacchetto campagna Cesare in Gallia
  • Pacchetto Cultura Pirati e predoni
  • Pacchetto unità Beasts of War
  • Pacchetto unità Figlie di Marte
  • Pacchetto Cultura Colonie del Mar Nero
  • Pacchetto campagna Ira di Sparta
  • Pacchetto campagna Empire Divided
  • Pacchetto Cultura Regni del deserto
  • Pacchetto campagna Rise of the Republic



Un intero gruppo di romani sta attaccando i nemici. Uno di loro ha colpito un contadino

Total War: ROME II - Blood & Gore

Punti salienti

  • Effetti del sangue aggiunti quando le unità subiscono danni.
  • Effetti di decapitazione e smembramento su animazioni di morte selezionate.
  • Sul terreno appaiono decalcomanie di sangue e quando le persone vengono accoltellate vengono riprodotti effetti sonori morbidi.

Ne vale la pena?

No. Semplice come quella. Gli effetti non sono così evidenti né aggiungono molto al gioco, e il loro ruolo estetico minore non vale il prezzo richiesto.

Vale anche la pena notare che sin da Shogun II, la pratica di Creative Assembly di far pagare questo DLC ha suscitato proteste tra i fan, con molti che sostengono che sangue e smembramento dovrebbero essere già inclusi in un gioco chiamato 'Total War' comunque. La spiegazione ufficiale di Creative Assembly è che offrire il DLC consente loro di mantenere la classificazione PEGI 16, ma non c'è stata alcuna conferma che detto DLC * debba * essere premium. Ad ogni modo, non ne vale nemmeno la pena in vendita.



L

Total War: ROME II - Pacchetto cultura Tribù nomadi

Punti salienti

  • Aggiunge tre nuove fazioni giocabili: Roxolani, Massagetae e Royal Scythians.
  • Nuovo elenco specifico per cultura, catena di edifici e alberi tecnologici.
  • Cultura nomade focalizzata sulla cavalleria che non è nomade, ma utilizza effettivamente il sistema di città / insediamento esistente.

Ne vale la pena?

Non proprio. Anche se le nuove fazioni potrebbero sembrare interessanti per le persone a cui piace l'idea delle culture nomadi, questo DLC è stato eseguito male. Le fazioni non sono poi così diverse da quelle già disponibili nel gioco alla vaniglia e gli elenchi delle unità sono composti principalmente da cavalleria, il che rende le battaglie campali piuttosto facili ma trasforma gli assedi in un esercizio di frustrazione. Ai tempi in cui Nomadic Tribes è stato lanciato, CA non aveva imparato il potere di creare buone fazioni asimmetriche, quindi il risultato è uno strano e sbilanciato reskin di alcune fazioni minori. Se vuoi una buona esperienza Nomadic, vai a giocare Total War: Attila .

Una vista panoramica della città di una città greca. Diversi templi possono essere visti e lì

Total War: ROME II - Pacchetto cultura degli stati greci

Punti salienti

  • Aggiunge tre nuove fazioni giocabili: Atene, Sparta ed Epiro.
  • Nuovo elenco specifico per cultura, catena di edifici e alberi tecnologici.
  • Vittorie culturali uniche, tratti e tradizioni militari.
  • Lo fanoninclude il pacchetto campagna Ira di Sparta.

Ne vale la pena?



Il Greek States Pack è stato rilasciato il giorno dopo il lancio di Rome II, il che spiega perché molti giustamente ritengono che questo contenuto avrebbe dovuto far parte del gioco principale e perché la comunità è ancora incazzata per il fatto che sia stato venduto separatamente.

Più come questo:Il migliori giochi di Total War

Presenta le fazioni più importanti mai aggiunte a Rome II tramite DLC e hanno bonus interessanti (se ordinari): Atene ottiene aumenti alle entrate culturali, Sparta ha un'esperienza di unità più elevata per le reclute di fanteria e l'Epiro impazzisce per l'ordine pubblico e ricchezza di insediamento minore.

Se ti piace la Grecia di epoca romana, il DLC è un gioco da ragazzi, ma attenzione: i loro elenchi mancano e non possono eguagliare i legionari mano a mano a causa della Grecia che inizia a perdere gran parte del suo potere in questo periodo, che alla fine crea un'esperienza unica ma travolgente.

Due eserciti si caricano l

Total War: ROME II - Pacchetto campagna Hannibal at the Gates

Punti salienti

  • Nuova mappa della campagna focalizzata sul Mediterraneo occidentale.
  • La campagna è più veloce della grande campagna, rendendola ideale per il multiplayer.
  • Nuove unità, nuove fazioni giocabili (anche nella Grande Campagna) e un nuovo dolce albero tecnologico incentrato sulla diplomazia che funziona attorno agli stati clienti e alle alleanze.
  • 12 turni all'anno, così i tuoi generali non moriranno dopo un'ora di gioco.
  • Tutto su Roma vs Cartagine.

Ne vale la pena?

Ah, Annibale. L'odiato cartaginese che tutti amano. Il tizio ha attraversato le Alpi con gli elefanti solo per pugnalare Roma al cuore, e ha quasi messo in ginocchio l'intero Impero quando era solo una giovane repubblica. Il ragazzo era bravo.

Più come questo:Il migliori giochi di strategia su PC

Questo pacchetto campagna è incentrato sulla Seconda Guerra Punica, puntando i riflettori su Roma e Cartagine. Questa campagna è più mirata di quella principale, il che significa che girerai per l'Italia, la Spagna e il Nord Africa e ti ritroverai in una serie di battaglie.

Come la maggior parte dei DLC di Total War, il valore intrinseco dipende da quanto ti piace l'argomento, ma da un punto di vista tecnico e di gioco, Hannibal at the Gates è nuovo e abbastanza buono da meritarlo. Non aspettarti di ricreare le Canne, perché Rome II è un gioco davvero incentrato sulla mischia.

Un esercito romano sta caricando un esercito della Gallia. Entrambi i lati hanno scudi molto grandi.

Total War: ROME II - Pacchetto campagna Cesare in Gallia

Punti salienti

  • Mappa ampliata dell'Europa centrale e della Gran Bretagna, dove ogni anno dura 24 turni.
  • La campagna è più veloce della grande campagna, rendendola ideale per il multiplayer.
  • Nuove unità e fazioni giocabili (anche nella Grande Campagna).
  • Nuova crisi di metà partita (interventi romani e ribellioni gaeliche) per sostituire le guerre civili della Grande Campagna.
  • Grande attenzione ai personaggi, tra cui Giulio Cesare e Mark Anthony.

Ne vale la pena?

Sì. Simile a Hannibal at the Gates, questo pacchetto campagna offre un'esperienza più mirata in una sezione estesa dell'Europa, consentendo un gioco più veloce sia online che offline. Cesare in Gallia si svolge in modo scioccante nella Francia moderna e nella parte meridionale della Gran Bretagna, dove Giulio Cesare ha finalmente completato la conquista del popolo gaelico.

La campagna ha solo quattro fazioni - tre delle quali sono galliche - ma ha altre 44 culture, una maggiore attenzione ai personaggi e alcune battaglie generalmente interessanti con personaggi storici noti, rendendola un piacere per qualsiasi fan romano (o gaelico) là fuori .

Due eserciti stanno combattendo su una spiaggia. Diverse navi sono attraccate sullo sfondo.

Total War: ROME II - Pacchetto cultura Pirati e predoni

Punti salienti

  • Aggiunge tre nuove fazioni giocabili: l'Ardiaei dell'Illiria, il Tylis e il Regno di Odrysian.
  • Nuovo elenco specifico per cultura, catena di edifici e alberi tecnologici, insieme a una nuova religione.
  • Maledetti pirati!

Ne vale la pena?

Non proprio. Come il DLC Nomadic Tribes, questo pacchetto cultura presenta fazioni semi-cotte che mancano sia di sviluppo del gameplay che di sapore storico. Come le tribù nomadi e la loro totale mancanza di nomadi, il pacchetto Cultura Pirati e Predoni manca di qualsiasi tipo di piratina (o raidin ').

Stai lontano a meno che tu non voglia * davvero * tutti i DLC. Se vuoi una correzione dei pirati, abbiamo un elenco dei file migliori giochi di pirati saccheggiare.

Diversi elefanti stanno calpestando il campo di battaglia. Gli elefanti sono in armatura completa e hanno graziosi forti di legno sulla schiena. Sembrano accaldati e infastiditi.

Total War: ROME II - Pacchetto unità Beasts of War

Punti salienti

  • Sette nuove unità, ciascuna reclutabile da fazioni specifiche.
  • Cani, elefanti e cammelli corazzati insieme all'artiglieria che spara api, serpenti e persino scorpioni, che in realtà sono storicamente reali.
  • Tre nuove unità di fanteria vestite con roba animale, come pelli di lupo, scaglie di coccodrillo e la pelle di leopardo di donna di mezza età.
  • Cammelli corazzati.

Ne vale la pena?

Un po '- sì per la diversità delle unità, no per l'utilità. Mentre gli animali e le unità di fanteria sono molto utili, le armi d'assedio sono per lo più un espediente: i Catafratti del cammello corazzati possono tuffarsi attraverso le linee nemiche come la migliore cavalleria là fuori, ma le baliste di vaso di scorpione non possono uccidere un ragazzo anche se le loro vite dipendessero da questo (e spesso lo fa).

Acquistalo solo se vuoi potenti unità di fanteria e animali specifiche per fazione, e anche allora, non aspettarti che Re Leonida e i suoi 300.

Queste donne toste sono armate di lance e scudi. Sono vestiti con abiti tradizionali africani senza armatura.

Total War: ROME II - Pacchetto unità Daughters of Mars

Punti salienti

  • Sette nuove scelte di fanteria composte da truppe di sole donne.
  • Unità potenti che possono essere reclutate normalmente dalle fazioni principali o da chiunque come mercenari.
  • Girl power!

Ne vale la pena?

Sì. Oltre a sembrare fantastiche e ad aggiungere un po 'di diversità di unità tanto necessaria (guardando te, Alti Elfi di Warhammer II), queste donne possono prendere a calci in culo la maggior parte dei combattenti uomini in sei modi fino a domenica. Non sono esattamente storicamente accurati nel senso di essere schierati in ogni battaglia, ma nemmeno le Guardie Pretoriane - e questo non ti impedisce di farne intere legioni, vero?

Una vista panoramica di una città assalita da un esercito rivale. I difensori hanno il terreno più alto. Finora il danno è minimo.

Total War: ROME II - Pacchetto cultura colonie del Mar Nero

Punti salienti

  • Aggiunge tre nuove fazioni giocabili: Cimmeria, Pergamon e Colchis
  • Nuovo elenco specifico per cultura, catena di edifici e alberi tecnologici

Ne vale la pena?

Sì. Un elenco di unità ibride di ispirazione greca offre alle colonie del Mar Nero una possibilità di combattere contro le maggiori potenze, mentre i suoi bonus di fazione molto distinti e significativi creano il primo Pacchetto Cultura piuttosto diversificato inRoma IILa storia.

In quanto ex cittadini degli stati greci, Cimmeria, Pergamo e Colchide condividono tutti gli stessi bonus culturali per il tasso di ricerca e la conversione culturale, rendendoli abbastanza bravi a conquistare regioni rivali con truppe avanzate e mantenere sotto controllo l'ordine pubblico. Nel complesso, è un'esperienza doozy se ti piacciono queste fazioni specifiche, quindi fallo.

Un gruppo molto piccolo di contadini viene trafitto da un grande esercito di spartani. Gli spartani indossano elmetti che coprono la loro faccia.

Total War: ROME II - Pacchetto campagna Wrath of Sparta

Punti salienti

  • 432 a.C., il primo periodo mai rappresentato finora in un gioco di Total War.
  • Nuova mappa del mondo greco, con 22 province, 78 regioni e 12 turni all'anno.
  • Quattro fazioni giocabili: Atene, Corinto, Boiotia e Sparta e l'Impero persiano come minaccia non giocabile.
  • Nuovi elenchi di unità, alberi tecnologici ed eventi sotto forma di giochi panellenici e festival greci.
  • * Non * include il Pacchetto Cultura degli Stati Greci.

Ne vale la pena?

Questa è Sparta!

Ma sul serio Tho?

Tipo. Se vuoi avere la possibilità di giocare nei panni degli Stati Greci senza essere completamente sconfitto da Roma, Cartagine o Partia, sì. Tuttavia, la campagna nel suo insieme soffre di una mancanza di equilibrio, con tutto che impiega troppo tempo per diventare interessante.

A causa del modo in cui la maggior parte delle fazioni ha elenchi quasi identici, le battaglie spesso si trasformano in una battaglia campale di forze uguali e il DLC ha la tendenza a scatenare ribellioni e tradimenti nei momenti peggiori per rovinare completamente la tua esperienza. Se ti piace una delle fazioni greche e riesci a superare le carenze, ti aspetta una bella esperienza.

Un re sta caricando i nemici in un campo innevato. Diversi nemici sono morti. Uno dei cavalli sullo sfondo si sta impennando, ma il resto è concentrato.

Total War: ROME II - Empire Divided Campaign Pack

Punti salienti

  • Campagna su vasta scala, più grande di Cesare in Gallia o Ira di Sparta.
  • 10 fazioni giocabili, comprese tre romane.
  • Grande attenzione ai personaggi, simile a Napoleon: Total War e al franchise Total Warhammer.
  • Nuove unità, edifici e tecnologie insieme a nuovi eventi, dilemmi e missioni specifici del periodo, incluse nuove funzionalità della campagna sotto forma di piaghe, sette e banditismo.

Ne vale la pena?

Sì. Questa espansione del 2017 è stata il primo DLC rilasciato dal 2014 ed è nata perché Creative Assembly ha realizzato che Rome II aveva più giocatori in un giorno di ogni altro Total War storico combinato (al tempo).

La campagna sembra prendere lezioni da Warhammer e rende i personaggi principali come Aurelian e la regina Palmyra incapaci di essere uccisi, ferendoli per diversi turni invece di rimuoverli dal gioco in modo permanente. Nel complesso, è un'ottima campagna che differisce abbastanza dalle altre esperienze di Roma II. Leggi la nostra recensione su Empire Divided per saperne di più.

Un gruppo di persone che combattono nel deserto. Tre cavalli stanno caricando, mentre un paio di truppe stanno debolmente lì.

Total War: ROME II - Pacchetto Cultura Desert Kingdoms

Punti salienti

  • Aggiunge quattro nuove fazioni giocabili: i regni africano / arabo di Kush, Saba e Nabatea, insieme ai Numidian Masaesyli.
  • Nuovo elenco specifico per cultura, catena di edifici e alberi tecnologici.
  • Le posizioni di partenza impegnative si alleano a bonus di fazioni molto distinti e risorse commerciali per creare una nuova esperienza di Roma II.
  • Cammelli corazzati.

Ne vale la pena?

Se ti piacciono le fazioni, sì. Di tutti i Culture Pack di Rome II, questo è sicuramente quello che si sente più arricchito. Ciascuna delle quattro fazioni ha chiaramente eliminato i punti di forza e di debolezza sia nella campagna che in battaglia, e sebbene i loro vari elenchi contengono la maggior parte dei tipi di unità nel gioco, eccellono chiaramente in diversi campi. La cosa migliore, tuttavia, è come spesso possono andare in punta di piedi contro la Roma se giocate correttamente, specialmente in difesa, il che è sia buono dal punto di vista del gameplay, sia che colpisce quel punto debole della precisione storica sempre sfuggente. E ha cammelli corazzati.

Una grande città viene saccheggiata. Gli edifici sono in fiamme, i cavalli stanno caricando i nemici sullo sfondo e un generale sta impartendo ordini mentre un nemico sta per essere ucciso dietro di lui.

Total War: ROME II - Pacchetto campagna Rise of the Republic

Punti salienti

  • Include nove fazioni giocabili: Roma; lo Iolei siciliano; il Tarchuna Etrusco; i Gallici Senones e Insubres; i Sanniti e i Veneti italiani; e il greco Taras e Siracusa.
  • Nuove unità, edifici e alberi tecnologici.
  • Nuovi eventi politici mantengono la campagna leggermente imprevedibile.
  • La campagna incentrata sulla guerra offre un'esperienza meno diplomatica.

Ne vale la pena?

L'equivalente di Rome II di Shogun 2's Rise of the Samurai è un acquisto imperdibile, ma è anche rivolto ai fan del primo periodo di Roma. Oltre a presentare un clima geopolitico completamente diverso, l'espansione racconta chiaramente il periodo tra la prima e la tarda repubblica sbloccando costantemente unità, dagli opliti e dai frombolieri ai Triarii e ai Veliti. Include anche nuovi eventi politici come elezioni e rivolte che servono a mantenere il gioco dinamico, ma va notato che l'unica artiglieria del DLC è la balista greca, e che è sbloccata molto lontano nel gioco dai non siracusani. Leggi il nostro Rise of the Republic recensione per più.

Ci auguriamo che tu abbia trovato utile questa guida. Abbiamo guide DLC per la maggior parte dei nuovi giochi di Total War se vuoi provarli, come Total War: Warhammer II e Tre regni .